Piaghe da Decubito Trattamenti Come riconoscerle

Le piaghe da decubito, chiamate anche lesioni da pressione o ulcere da decubito, sono lesioni alla pelle e ai tessuti sottostanti che derivano da una pressione prolungata esercitata sulla cute. Le piaghe da decubito si sviluppano più spesso su alcune parti del corpo, come talloni, caviglie, ginocchia, fianchi e coccige.

Le piaghe da decubito possono svilupparsi per ore o giorni. I trattamenti per le piaghe da decubito includono una variazione regolare della posizione, l’uso di materassini antidecubito speciali per ridurre o alleviare la pressione e medicazioni per aiutare a guarire l’ulcera. A volte può essere necessario un intervento chirurgico.

Per aiutare a spostare persone disabili o con limitata mobilità può essere utilizzato un sollevatore per anziani.

Piaghe da decubito cosa sono

Sono delle lesioni della pelle che si presentano in diversi stadi e gravità. Le persone più a rischio da piaghe da decubito sono coloro che presentano condizioni mediche che limitano la loro capacità di cambiare posizione o sono costretti a passare la maggior parte del tempo su un letto o una sedia.

Sintomi piaghe da decubito

I sintomi principali che si riportano che si tratta di piaga da decubito o ulcere da pressione sono:

  • Cambiamenti insoliti nel colore o nella consistenza della pelle
  • Rigonfiamento della pelle in un’area specifica
  • Formazione di liquido simile a pus
  • Un’area della pelle che risulta più fresca o più calda al tatto rispetto ad altre

Le piaghe da decubito si presentano in diversi stadi che variano a seconda della loro gravità e di altre caratteristiche. Il grado di danno alla pelle e ai tessuti varia da un arrossamento della pelle arrivando ad una lesione profonda che interessa muscoli e ossa.

La differenziazione è fatta anche in base al colore della pelle che varia in base alla gravità (rosa, gialla, verde, rossa, nera)

piaga-decubito

piaga-decubito stadio iniziale

Differenziazione in base alla gravità:

  • Categoria 1: pelle intatta ma che toccandola non torna nella sua posizione iniziale, elasticità, segnalando un rischio.
  • Categoria 2: la piaga presenta una lesione superficiale priva di un’abrasione o vescicola che alcune volte tocca anche lo strato piu’ profondo, il derma.
  • Categoria 3: la piaga presenta una ferita profonda con sospetto danno o morte del tessuto che può arrivare al muscolo.
  • Categoria 4: ferita profonda con distruzione parziale o totale, necrosi di tessuti e lesione alle ossa.

Cause

La causa delle piaghe da decubito è dovuta alla pressione prolungata esercitata sulla pelle da letti, sedie, cuscini che impedisce un flusso sanguigno sano.

Trattamenti piaghe da decubito

Quando le ulcere si trovano nelle prime fasi le persone possono essere in grado di trattarle a casa. Un professionista sanitario deve occuparsi di ulcere più gravi.

Cambio di posizione

Se una persona è costretta a stare molto tempo a letto o seduto, è necessario che si provveda spesso ad un “cambiamento di posizione”.  Per alcune persone, questo cambio può essere effettuato una volta ogni 15 minuti. Altri potrebbero dover essere spostati solo una volta ogni 2-4 ore.

Si possono utilizzare dei cuscini specifici per alleviare la pressione in determinati punti, quelli considerati piú a rischio di formazione di ulcere.

Medicamento della ferita

È essenziale pulire adeguatamente l’ulcera da pressione. Le ferite aperte sono particolarmente soggette alle infezioni. La cura e l’uso appropriati delle medicazioni promuoveranno la guarigione e proteggeranno i batteri.

Le opzioni farmacologiche che sono antimicrobiche o idrocolloidi o che contengono acido alginico possono essere le migliori.

Creme piaghe da decubito

Le creme e gli unguenti topici antisettici o antimicrobici (antibiotici) non sono generalmente raccomandati per il trattamento delle ulcere da pressione. Questo a meno che le ferite non siano infette.

Ma possono essere necessarie creme ad uso topico per proteggere la pelle danneggiata o irritata dall’incontinenza.

  • Medicazioni a base di alginati : sono a base di alghe e contengono sodio e calcio, noti elementi utili per accelerare il processo di guarigione delle ulcere.
  • Medicazioni in idrocolloidi – contengono un gel che incoraggia la crescita di nuove cellule della pelle in ulcerazione e mantiene asciutta la pelle sana circostante
  •  possono essere utilizzati anche altri tipi di medicazione – come schiume, pellicole, idrofibre, fibre gelificanti, gel.

Rimedi naturali piaghe da decubito

I primi segni di irritazione cutanea possono essere trattati a casa, ma le piaghe da decubito più gravi dovrebbero ricevere cure mediche professionali.

Per prevenire l’infezione, è importante pulire regolarmente la ferita. Puoi lavarla con acqua e sapone delicato. Nella seconda fase puoi lavarla con una soluzione di acqua e sale. Applicare una miscela di acqua salata sulla ferita può aiutare a sbarazzarti del tessuto morto e del fluido in eccesso che si presenta sulla ferita.

  • Utilizza delle fasce o bende specifiche per le ferite , sviluppate per creare la barriera contro l’umidità che trasuda. Un drenaggio eccessivo può richiedere frequenti cambi di medicazione.
  • Mantenere la pelle lubrificata. La pelle rotta è particolarmente soggetta a ulcerazioni.I piedi e le gambe sono particolarmente inclini alla secchezza.
  • Idrata delicatamente e costantemente la pelle per ridurre l’attrito e lo stress. Un ulteriore vantaggio nell’aiutare un anziano a idratarsi regolarmente è l’opportunità di ispezionare frequentemente la pelle per i punti caldi in cui possono svilupparsi ulcere da pressione.
  • L’incontinenza urinaria può essere un problema, quindi previenila. La pelle umida aumenta il rischio di ulcere da decubito perché si degrada più rapidamente. Se non ci sono segni di pelle rotta, applicare un unguento barriera per proteggersi dall’umidità e dall’irritazione.

 

L’ EPUAP European Pressure Ulcer Advisory Panel ha pubblicato di recente un libretto informativo per la prevenzione ed il trattamento di pazienti a rischio di ulcere da pressione.

(Visited 36 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *