Allergie che si sviluppano in casa

acarimaterasso

La propria abitazione può diventare ricettacolo di allergie che si manifestano con rinite, irritazione degli occhi, asma e perfino manifestazioni che si sviluppano sulla pelle. La colpa di solito deriva dagli acari della polvere, allergeni di prodotti chimici per la pulizia, muffe e peli di animali domestici.

Diamo un’occhiata a qualche buon rimedio per evitare di sviluppare le allergie in casa:

• Andrebbe eliminata la polvere e tolti tutti quegli oggetti che la “richiamano” come vecchi giornali e riviste, tende pesanti, i troppi cuscini. La polvere vi si annida creando un ambiente ideale per gli acari. Le lenzuola vanno lavate a sessanta gradi e cambiate almeno una volta la settimana.
• Le pulizie “profonde” andrebbero effettuate una volta ogni dicei giorni circa. L’esposizione alla luce naturale di coperte, cuscini e copriletto svolge un’azione anti-acaro del tutto naturale, perché uccide gli animaletti. Per eliminare la polvere e i peli degli animali, è sufficiente passare l’aspirapolvere e poi un panno inumidito e ben strizzato.
• Aerare gli ambienti significa mantenere un ambiente più salubre. Gli acari e le muffe prediligono gli ambienti con scarso ricambio di aria. I momenti migliori per aprire le finestre sono al mattino presto e dopo il tramonto, quando l’aria è meno inquinata da veicoli. Inoltre è minore la concentrazione di allergeni esterni come i pollini, che possono combinarsi con quelli presenti all’interno delle case, aumentando i disturbi allergici. Leggi di piú