Gli snack raccomandati se non puoi mangiare glutine

La celiachia, o intolleranza al glutine, è una malattia autoimmune cronica che viene innescata dal glutine in un individuo geneticamente predisposto. Il glutine è un complesso di proteine presenti in alcuni cereali e molto comune in alimenti realizzati a base di farina di grano, frumento, avena, orzo ecc.

La dieta priva di glutine mira ad eliminare gli alimenti contenenti questo complesso proteico, così da ridurre i sintomi associati alla loro indigestione.
Trai i sintomi più comuni dell’intolleranza al glutine troviamo: crampi addominali, vomito, diarrea, spossatezza e stanchezza ecc.

Alcune volte invece i segnali di intolleranza al glutine sono poco specifici e discreti (dolore addominale, astenia, dolori articolari o muscolari, ecc.): l’intolleranza poi non sempre è facile da diagnosticare.

Per evitare di mangiare glutine è quindi necessario eliminare un buon numero di alimenti a base di grano come pane, pasta, semolino, pasticcini, biscotti, dolci, alcuni piatti pronti (la farina può essere un legante per le salse), creme gelatinose, salumi (eccetto il prosciutto).

snack-senza-glutine

Alimenti che contengono glutine

in caso di intolleranza al glutine, alcuni alimenti contenenti glutine dovrebbero essere banditi dalla dieta. Per realizzare un menù senza glutine è prima di tutto fondamentale conoscere i 5 cereali “principali” che lo contengono. Dovresti anche diffidare dei prodotti contenenti tracce di glutine, come alcuni prodotti industriali già preparati.

 

Cinque cereali contenenti glutine:

  • S: segale
  • A: Avena
  • G: grano
  • O: Orzo
  • T: Triticale 

 

Devi controllare attentamente il contenuto nell’elenco degli ingredienti sulle etichette di ciascuno di questi prodotti:

  • Il pane
  • Farina
  • Biscotti
  • Dolci
  • Pasta
  • Le pizze
  • torte
  • Cioccolato (farina di frumento)
  • Salumi (additivo e amido modificato)
  • Zuppe (farina di frumento o glutine di frumento) e condimenti per insalata (farina di frumento: addensante)
  • Birra
  • Ketchup
  • Gelato
  • Carne e pesce impanati
  • alcune mostarde

Per alcune persone l’intolleranza è così forte che alimenti NON contenenti glutine, ad esempio una pasta realizzata con farina di MAIS, se cotti in pentole utilizzate per cucinare cibi con glutine possono essere contaminati. Pentole e padelle devono essere utilizzate nella cottura ESCLUSIVAMENTE per cibi senza glutine o comunque ben lavate precedentemente.

Cibi senza glutine

  • Frutta fresca (ma anche in composta o succhi) e verdura fresca , cruda
  • La patata, la patata dolce, l’igname non contengono glutine e sono una buona alternativa alla pasta.
  • Carne e pesce crudi sono senza glutine, ma attenzione alle preparazioni impanate, sughi, marinate, ecc. che solitamente lo contengono.
  • Anche i latticini di base sono sicuri: yogurt, ricotta, latte, formaggi stagionati (Camembert, Parmigiano Reggiano, Grana Padano ecc.). D’altra parte, le creme da spalmare e i dessert a base di formaggio fuso contengono spesso glutine.
  • Riso, quinoa, grano saraceno, miglio, amaranto e mais possono sostituire i cereali che contengono glutine (frumento, avena, ecc.). Usiamo la loro farina e semola per fare pane, biscotti e pasta.
  • Olio, burro, zucchero, miele e marmellata sono senza glutine.

Come si riconoscono i cibi senza glutine

Non esiste attualmente alcun obbligo di legge di citare la presenza di glutine sugli alimenti e la composizione stessa degli alimenti preparati varia nel tempo, alcuni possono in un dato momento non contenere glutine e poi, in seguito, risultare contenerlo.

Al contrario i CIBI CHE NON CONTENGONO GLUTINE sono segnalati tramite una spiga barrata presente sulla confezione: questo simbolo garantisce un prodotto finito “non contaminato” il cui contenuto di glutine non supera i 20 mg/kg, soglia del Regolamento Europeo N°41/2009.

L’elenco degli alimenti autorizzati varia quindi nel tempo ed è fondamentale un aggiornamento regolare.

Snack senza glutine da realizzare in casa

di seguito alcune ricette per preparare in casa snack che non contengono glutine

Pane senza glutine

  • 500g di farina senza glutine, idealmente una preparazione per il pane
  • 20 g lievito fresco (o mezza bustina di lievito secco)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 450 ml di acqua calda
  • 2 cucchiai di olio di colza o di girasole

preparazione

  1. In una ciotola mettete la farina e il sale, mescolate e formate una fontana.
  2. Nella fontana sbriciolare il lievito fresco e versare un po’ di acqua calda. Lasciare riposare fino a quando la miscela di acqua e lievito non forma delle piccole bolle.
  3. Aggiungere l’acqua e l’olio rimanenti e impastare fino ad ottenere un impasto.
  4. Fate lievitare l’impasto in una ciotola coperta da un canovaccio in un luogo tiepido per 45 minuti.
  5. Formate quindi una palla e adagiatela su una teglia ricoperta di carta da forno, quindi lasciate riposare per altri 30 minuti.
  6. Infornare a 220°C per circa 50 minuti.

Snack di verdure

Un classico che si ritrova in ogni aperitivo e che piace a quasi tutti.

ingredienti

  • Cetriolo
  • Carote
  • Peperoni rossi e gialli
  • crème fraîche
  • Cellula
  • Erba cipollina

preparazione

  1. Tagliare le verdure a bastoncini lunghi e tritare finemente l’erba cipollina.
  2. Unire la crème fraîche e l’erba cipollina in una ciotola.
  3. Servire la salsa e le verdure crude insieme.
(Visited 16 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *