Incontinenza Urinaria da Stress o Sforzo Rimedi e Cause

incontinenzastress
Si chiama=&0=&, è la perdita di urine durante l’attività fisica ma anche per sforzo come il tossire, ridere, lo starnutire. Colpisce =&1=&. In Italia si stima siano due milioni quelle che soffrono di questa problematica.

Cause

per trattenere l’urina ed il controllo della minzione, il tratto urinario inferiore ed il sistema nervoso devono lavorare in maniera normale. È inoltre necessario essere in grado di riconoscere e rispondere allo stimolo dell’urinazione . La vescica di un adulto medio può contenere circa 350 ml – 550 ml di urina . Due sono i muscoli che sono coinvolti nel controllo del flusso dell’ urina :
  • lo sfintere: un muscolo a forma di cerchio che si trova intorno all’uretra . Bisogna essere in grado di schiacciare questo muscolo per evitare che l’urina fuoriesca .
  • il detrusore , muscolo della parete della vescica . Deve rimanere rilassato in modo che la vescica può espandersi .
Nell’ incontinenza urinaria da sforzo i muscoli pelvici dello sfintere , che sostengono la vescica e l’uretra , sono indeboliti . Lo sfintere non è in grado di evitare che l’urina fluisca quando la pressione è esercitata sull’addome ( ad esempio quando si tossisce , si ride o si snarnutisce ) . L’incontinenza da sforzo si può verificare anche quando c’è una debolezza dei muscoli pelvici che sostengono la vescica e l’uretra o perché lo sfintere uretrale non funziona correttamente . La debolezza può essere causata da :
  • parto
  • lesioni alla zona uretra
  • assunzione di alcuni farmaci
  • intervento chirurgico alla prostata o alla zona pelvica

Chi colpisce l’incontinenza urinaria da Stress

L’incontinenza da sforzo come detto colpisce in maniera le donne soprattutto quelle che hanno avuto più di una gravidanza ed un parto vaginale . E ‘anche comune nelle donne in cui la vescica , l’uretra , o la parete del retto sporge nella vagina ( prolasso pelvico ) .

Fattori di rischio Leggi di piú

(Visited 152 times, 1 visits today)

Sostegno Psicologico cos’è e a cosa Serve

Le emozioni fanno parte della nostra vita sin dalla nascita. Ci accompagnano, si evolvono e cambiano insieme a noi. Spesso confondono e qualche volta addirittura spaventano. Non sono sempre chiare e possono turbare profondamente, sviluppando stati d’animo intensi e profondi che possono sconvolgere e stravolgere.

La comprensione e la gestione delle emozioni non è così facile come si può credere. Alcune persone riescono meglio di altre a gestirle, a dominarle e a manifestarle. Ma per molti altri invece è una continua lotta, una battaglia che forza azioni e reazioni che non sono sempre comprese del tutto. Un professionista della salute mentale come la psicologa Pistoia disponibile su www.psicologafittipaldi.it può rappresentare una guida e un sostegno per gestire al meglio le emozioni di cui spesso cadiamo preda. Leggi di piú

(Visited 93 times, 1 visits today)

Piaghe da Decubito Trattamenti Come riconoscerle

Le piaghe da decubito, chiamate anche lesioni da pressione o ulcere da decubito, sono lesioni alla pelle e ai tessuti sottostanti che derivano da una pressione prolungata esercitata sulla cute. Le piaghe da decubito si sviluppano più spesso su alcune parti del corpo, come talloni, caviglie, ginocchia, fianchi e coccige.

Le piaghe da decubito possono svilupparsi per ore o giorni. I trattamenti per le piaghe da decubito includono una variazione regolare della posizione, l’uso di materassini antidecubito speciali per ridurre o alleviare la pressione e medicazioni per aiutare a guarire l’ulcera. A volte può essere necessario un intervento chirurgico. Leggi di piú

(Visited 333 times, 1 visits today)

Perchè camminare fa bene ecco i benefici

Correre, o meglio camminare fa bene alla salute. Ce lo dicono in continuazione medici e specialisti. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato di fare ogni giorno 10.000 passi (per controllarne quanti ne facciamo basta dotarsi di un CONTAPASSI o di un braccialetto per attività fitness) . Non c’è bisogno di correre ma di camminare ad una velocità costante di 4 Kmh, che corrispondono ad un’andatura normale. Dato che ogni giorno, mediamente, percorriamo 5000 passi (dovete considerare anche quelli che fate in casa per spostarvi dal divano alla sedia), basta aggiungerne altri 5000. 10 mila passi corrispondono piú o meno ad 8 Km. Leggi di piú

(Visited 199 times, 1 visits today)

Materassini Antidecubito Quale scegliere in base alla Mobilità del Paziente

I materassini antidecubito sono dispositivi appositamente progettati per prevenire le piaghe da decubito grazie al fatto che permettono di distribuire meglio il peso per evitare eccessivi punti di pressione.

Materasso statico, materasso dinamico, materasso ad aria ci sono diversi modelli di materassi anti decubito e spesso i privati ​​e gli operatori sanitari hanno generalmente difficoltà a scegliere quello più adatto a loro o ai propri pazienti.

Chi ha bisogno di un materassino antidecubito

La scelta di un materassino antidecubito o “medico” viene fatta quando una persona è allettata in modo permanente o passa gran parte della giornata al letto oppure quando la condizione della pelle presenta il rischio di comparsa di piaghe da decubito . Leggi di piú

(Visited 89 times, 1 visits today)

Plank per Addome e Schiena Benefici Come Farlo

Negli ultimi anni, nel campo del fitness, ha preso piede quello che è da tutti conosciuto come Plank. Si tratta di un allenamento molto particolare e in alcuni casi molto intenso, che permette di ottenere grandi risultati in molte aree del corpo. Nel nostro articolo andremo a conoscere nello specifico questo tipo di allenamento.

Plank per il core

Il Plank è un tipo di allenamento che si adatta a molti tipi di sport, e che rappresenta una buona opzione a diversi esercizi fisici tradizionali.

Uno degli elementi che contraddistingue questo tipo di esercizio è la sua versatilità, infatti, il Plank si può eseguire a corpo libero o con l’ausilio di piccoli attrezzi. Lo si può senza ombra di dubbio definire come sistema statico funzionale, grazie al quale si può contare sulla stabilizzazione del corpo per una lasso di tempo prefissato e ben definito, o in alternativa fino a quello che si definisce come il momento del cedimento muscolare. Il fatto è che, alla fine, questo tipo di esercizio associato ad una continua concentrazione mentale e muscolare, permette di andare a sollecitare i muscoli di tutto il corpo, e lo fa in maniera costante anche se si concentra principalmente sul “core” sul tronco centrale rinforzando l’addome , ma anche la parte bassa della schiena e i fianchi. Leggi di piú

(Visited 79 times, 1 visits today)

Migliori alimenti per sbiancare i denti

Sono molte le persone che cercano delle soluzioni il più ottimali possibile per sbiancare i denti, da prodotti medicali a qualcosa di più specifico, senza però sapere che per raggiungere il risultato c’è una strada meno invasiva. Questo perché ovviamente a seconda di quale sia il prodotto che si utilizza, si rischia di ledere allo smalto naturale dei denti.

Ecco che nel nostro articolo vogliamo andare a parlare di una strada alternativa, ovvero quella dell’alimentazione, osservando con attenzione quali siano i migliori alimenti per sbiancare i denti, e lo facciamo grazie agli esperti di denti bianchi La Salute in Bocca. Leggi di piú

(Visited 50 times, 1 visits today)
1 2 3 4 5 26