Un’ assicurazione sulla salute conviene?

Il sistema sanitario italiano, SSN, tutela i propri cittadini contro i rischi di malattia, maternità, invalidità, vecchiaia, infortuni sul lavoro e malattie professionali, e fornisce prestazioni familiari mediche.

Sotto la supervisione del Ministero della Salute l’assistenza sanitaria è fornita a tutti i residenti a livello di unità sanitaria locale (USL).

Sotto la supervisione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  :

  • le indennità giornaliere di malattia e di maternità sono erogate ai lavoratori del settore privato dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS), che è anche responsabile della riscossione dei contributi e del pagamento delle prestazioni previdenziali, disoccupazione, nonché assegni familiari.
  • L’ Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali (INAIL) è responsabile della riscossione dei contributi e del pagamento delle prestazioni di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.
  • Il sistema previdenziale italiano è finanziato dai contributi sociali versati dai datori di lavoro e dagli assicurati, nonché dalle imposte.Il servizio sanitario nazionale ( Servizio sanitario nazionale – SSN), gestito a livello regionale, è finanziato dai residenti attraverso le tasse.

Purtroppo però le prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, sebbene siano le stesse in tutta Italia, nella realtà non lo sono. Ci sono Regioni piú virtuose ed altre meno. In quest’ultimo caso si può aspettare anche 6 mesi per una radiografia o altro tipo di esame perchè le code sono molto lunghe.

Un’ assicurazione salute può essere utile per evitare questo tipo di rischio, per essere dunque “rimborsati” quando si decide di ricorrere ad esami diagnostici, visite, ricoveri, interventi in strutture mediche private convenzionate.

I termini di copertura possono variare da un’ assicurazione all’ altra, dal tipo di premio che si paga, dall’età del soggetto, da eventuali trattamenti fisioterapici o cure dentistiche ecc.

assicurazione-salute

Conviene un’assicurazione sanitaria?

Lo scopo principale di un assicurazione è quella di metterci a riparo da un eventuale rischio, in questo caso di provvedere alle esigenze finanziarie del contraente nel caso in cui venga diagnosticata una malattia critica. L’importo del pagamento previsto copre generalmente molti costi sanitari, ospedalieri e di soggiorno in caso di riposo prolungato a casa.

Quindi da una parte si possono coprire eventuali spese mediche che si devono affrontare per una malattia, quindi farmaci, interventi, esami diagnostici ecc. Dall’ altra si ottiene una remunerazione per eventuali lunghe degenze che non ci permettono di lavorare; pensate a chi è un libero professionista che non ha un contratto che prevede il pagamento della malattia.

In media, queste assicurazioni coprono da 10 a 20 malattie gravi, tra cui il cancro, il morbo di Parkinson o persino le malattie cardiache.

L’acquisto di un’assicurazione per malattie gravi è anche una buona opzione se la tua storia familiare suggerisce una certa “predisposizione genetica”. Lo sapevi che una persona il cui background genetico è favorevole all’insorgenza di malattie come il tumore ha una probabilità maggiore del 60% di svilupparne uno? Questa assicurazione è quindi una buona polizza che copre il rischio.

Assicurazione contro il rischio Covid

con la pandemia in atto molti cittadini che non non hanno voluto rinunciare ai viaggi hanno sottoscritto una polizza assicurativa contro il Covid.

Alcune polizze compagnie propongono infatti assicurazioni che coprono le malattie legate alla SARS-CoV-2, a condizione che, durante il viaggio, si rispettino le leggi e i regolamenti del governo del proprio paese e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). L’assicurazione COVID-19 copre quanto segue:

  • Emergenze sanitarie legate al COVID-19, comprese cure mediche, farmaci e ricovero ospedaliero
  • Test PCR (non sempre)

Le spese relative ai requisiti di quarantena, come l’alloggio, solitamente non sono coperte. L’importo del premio assicurativo legato alla polizza contro il COVID dipende da quella scelta.

(Visited 11 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *