Una dieta ricca di grassi non fa sentire la sazietà

I grassi di troppo in un pasto non fanno passare l’appetito, anzi, lo provocano, bloccando gli ormoni che trasmettono al cervello il senso di sazietà. È ciò che ha scoperto uno studio di Deborah Clegg, dell’Università del Texas a Dallas, pubblicato sul “Journal of Clinical Investigation“. Lo studio è stato condotto nei topi, che dopo aver ingerito parecchi grassi hanno mostrato segni di squilibrio nel controllo della fame e nel senso di sazietà, continuando a mangiare per almeno tre giorni dopo l’abbuffata. L’acido palmitico, un tipo di grasso, è uno dei principali responsabili di questo meccanismo: «Normalmente il nostro corpo ci dice quando ne ha abbastanza, ma questo non accade nel caso di cibi particolarmente buoni – spiega Deborah Clegg – Abbiamo mostrato che l’intera chimica del cervello può cambiare in un brevissimo lasso di tempo. Insomma, quando si mangia un cibo molto ricco di grassi il cervello va in tilt e si diventa resistenti al messaggio che arriva da insulina e leptina». E addio moderazione a tavola.

(Visited 50 times, 1 visits today)