Pulizia del Viso per i Brufoli

L’acne, che si manifesta con quelli che vengono comunemente definiti brufoli, è una malattia della pelle che compare durante, ma non solo visto che molti adulti ne soffrono, la pubertà. Questa infiammazione dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee può essere occasionale e limitata oppure, in alcuni periodi della vita e in alcune persone predisposte, può avere una durata e un’estensione notevolmente disturbanti e spiacevoli. Va trattata con specifici prodotti ad uso topico o con altri medicinali più invasivi a base di Isotretinoina, famoso in questo caso è il Roaccutan. Una pulizia del viso costante e ben fatta può comunque limitare i danni e migliorare la pelle aggredita da pustole, furuncoli e comedoni.

E’ sempre meglio mantenere anche una dieta equilibrata, priva di grassi, che presenti abbondanza di frutta e verdura, anche se la formazione dell’ acne non è strettamente collegata con l’alimentazione. Il cetriolo ad esempio è rinfrescante e depurativo se mangiato in insalata; schiacciato e mescolato con succo di limone può essere applicato localmente come pulizia del viso visto che agisce come un ottimo detergente e disinfiammante.

Fitoterapia:
Ribes nigrum 1DH Gemme
50 gocce prima di colazione.
Bardana TM
50 gocce prima di pranzo.
Ulmus campestris 1DH Gemme 50 gocce prima di cena.
Rosa mosqueta Olio dei semi
Per applicazioni locali: massaggiate al mattino e alla sera qualche goccia la parte interessata.

Depurarsi con l’argilla:
lasciate riposare 1/2 cucchiaino di argilla in un bicchiere d’acqua per 8-10 ore. Mescolate e bevete al mattino a digiuno. Ripetete anche la sera, se necessario. L’argilla è controindicata per chi soffre di stitichezza.

Alimenti consigliati:
avena, carola, cavolo, cetriolo, lievito di birra, limone, mela, pomodoro, rapa, ta-rassaco, uva. È preferibile adottare una dieta latto-ovo-vegetariana. basata sul consumo giornaliero di cereali integrali e su un abbondante apporto di frutta e verdure fresche.

Pulire la pelle con l’olio:
un metodo naturale è quello di utilizzare olio di oliva e olio di ricino. Si devono mixare insieme e le dosi variano a seconda della vostra pelle. Per la pelle grassa: 75% di olio di ricino e 25% olio di oliva extravergine. Per la pelle secca : il contrario, 25% olio di ricino e 75% olio di oliva extravergine. Si possono utilizzare anche altri oli che sono sfiammanti ed astringenti: ottimo l’olio di jojoba , idratante molto naturale oppure l’olio di avocado , l’olio di albicocca Kernal e l’ olio di Enotera, tutti prodotti naturali che non intasano i pori della pelle.

Dopo aver miscelato l’olio applicatelo sul viso massaggiandovi. Fatelo con delicatezza evitando di strofinare perché può essere irritante per la pelle. Poi prendete un panno inumidito con acqua calda, ma non bollente, e lasciatelo sopra il viso fino a quando non si avvicina alla temperatura ambiente. Così otterremo l’apertura dei pori che si puliranno grazie all’ azione dell’ olio di ricino.
Dopo massaggiate nuovamente l’olio sul viso per liberare tutta la sporcizia intrappolata e rimuovere le cellule morte. Risciacquare con acqua calda il vostro asciugamano, strizzatelo ed applicate di nuovo sul viso. Questo può essere ripetuto quante volte volete.
Alla fine sciacquate l’asciugamano e iniziate a togliere delicatamente l’olio dal viso e poi lavatevi con acqua fredda per chiudere i pori. Asciugate tamponando il viso delicatamente.

(Visited 302 times, 1 visits today)