Condividere il letto matrimoniale fa male alla coppia e alla salute

Link sponsorizzati

Condividere il letto matrimoniale crea problemi alla coppia. Sia alla relazione che al fisico. Al British Science Festival (attualmente in corso e che terminerà il 10 settembre), Neil Stanley, esperto in disturbi del sonno, ha esposto una teoria secondo la quale i disturbi sono del 50% più frequenti in coppie che dormono nello stesso letto. Stanley ha anche ricordato che prima della Rivoluzione Industriale, quando non c’era bisogno di vivere in città per motivi di lavoro in spazi ristretti, i coniugi erano soliti dormire in stanze separate con un letto adibito solo ai rapporti sessuali. Ovviamente, dice Stanley, non c’e bisogno di dividere le stanze se dormiamo senza problemi con il partner, ma se ciò non accade possiamo andare incontro a depressione, disturbi respiratori, problemi di cuore e ictus.

Link sponsorizzati

(Visited 177 times, 1 visits today)

Le scelte alimentari delle famiglie sono influenzate dal lavoro dei genitori

La qualità e la varietà dei pasti della famiglia media italiana sono fortemente influenzati dalle condizione di lavoro dei genitori impiegati a tempo pieno. È il risultato a cui sono giunti i ricercatori della Cornell University (Usa) diretti da Carol Devine, pubblicato sul “Journal of Nutrition Education and Behaviour“. Su un campione di 25 genitori si è constato che le condizioni lavorative influenzano le abitudini alimentari. Le mamme saltano la propria colazione pur di conciliare turni e pasti in famiglia, mentre i papà saltano i pasti, ricorrono al Take away o ai piatti già pronti oppure mangiano direttamente alla scrivania del lavoro, anche se molti dicono che è difficile trovare piatti salutari a prezzi contenuti nelle vicinanze del posto di lavoro. Al contrario chi ha condizioni lavorative migliori si può permettere mangiare a casa, magari riunito con la famiglia e piatti migliori anche al lavoro.

(Visited 32 times, 1 visits today)
1 24 25 26