Olio di Cocco come Usarlo per la Pelle, Capelli e Dieta

L’olio di cocco è stato demonizzato per molto tempo a causa del suo contenuto di grassi saturi. Questa affermazione è in parte vera, spieghiamoci però meglio. L’olio di cocco contiene un unico ceppo di acido grasso chiamato a catena media (MCT). La maggior parte degli acidi grassi presenti nelle diete sono a catena lunga o a catena corta, ma gli acidi grassi a catena media presenti nell’ olio di cocco sono metabolizzati in modo diverso.

L’ MCT predominante che si trova nell’ olio di cocco è l‘acido laurico. L’Olio di cocco è composto da circa il 50% di acido laurico, il che lo rende il cibo con la fonte piú ricca. L’ olio di cocco contiene anche l’ acido linoleico (uno potente acido grasso polinsaturo che ha omega-6 e omega-3, gli stessi che si trovano nelle carni bovine e nei prodotti lattiero-caseari).

Si tratta di componenti che sono spesso collegati alla gestione ottimale del peso a lungo termine e fanno bene alla salute. Presente anche l’acido oleico (ricco di omega-9 , acidi grassi monoinsaturi che aiutano nella riduzione della pressione sanguigna, aumentano il consumo dei grassi e proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi, inoltre prevengono il diabete di tipo 2 e  impediscono la formazione di colite ulcerosa).

olio_di_cocco

Utilizzare l’olio di cocco per i Capelli

è un ottimo balsamo e aiuta nel processo di ricrescita dei capelli danneggiati. Fornisce anche le proteine ​​necessarie per nutrire il bulbo pilifero. Strofinare una piccola quantità di olio di cocco sul cuioio capelluto dopo aver lavato i capelli, e poi sciacquare.

PREVENZIONE DI MALATTIE CARDIACHE:

L’olio di cocco è benefico per il cuore. Come detto contiene il 50% di acido laurico che
abbassa i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna. L’ Olio di cocco non contiene grassi saturi che comunemente si trovato in oli vegetali, quindi non produce un aumento dei livelli di LDL. Riduce anche
l’incidenza di lesioni e danni per le arterie e quindi aiuta a prevenire l’aterosclerosi.

Il cocco è per noi un alimento esotico, ma in alcune parti del mondo è consumato in abbondanza da generazioni. Il miglior esempio di tale popolazione è quella che vive negli atolli di Tokelauani, nel Sud del Pacifico. Oltre il 60% delle loro calorie proviene da noci di cocco e sono i maggiori consumatori di grassi saturi nel mondo. Queste persone sono in ottima salute, con nessuna evidenza di malattia cardiaca .

Olio di cocco per la dieta

I trigliceridi a catena media (MCT) che si trovano nell’ olio di cocco possono aumentare il dispendio energetico rispetto alla stessa quantità di calorie di quelli che derivano da grassi a catena più lunga. Uno studio ha trovato che 15-30 grammi di MCT al giorno aumenta il dispendio energetico su 24 ore del 5%, per un totale di circa 120 calorie al giorno in meno che assimiliamo. In pratica un “brucia grassi”.

Aumenta l’immunità:

Studi hanno dimostrato che l’olio di cocco può aiutare a costruire una resistenza ai virus
e batteri che possono causare varie malattie batteriche. Può anche aiutare a combattere micosi, funghi e candida. Ha influenze positive anche sugli ormoni per la tiroide e livella lo zucchero nel sangue
per migliorare l’uso di insulina.

Creare una bevanda energetica con l’olio di Cocco

mescolare un cucchiaio di olio di cocco e uno di semi di chia in una tazza di yogurt greco al mattino è un ottimo modo per avere un pieno di energia naturale ed efficace.

Olio di cocco per la pelle

Si può ritardare la comparsa delle rughe ed il rilassamento cutaneo. L’olio di cocco aiuta anche nel trattamento di psoriasi, dermatite, eczema e altre infezioni della pelle. Può contribuire a proteggere la pelle dai radicali liberi, che possono causare un invecchiamento precoce.

Studi su individui che presentano pelle secca mostrano che l’olio di cocco può migliorare l’umidità e il contenuto lipidico della pelle. L’olio di cocco può anche essere un rimedio naturale per i capelli molto protettivo contro i danni. Uno studio dimostra l’ efficacia come protezione solare, blocca circa il 20% dei raggi ultravioletti del sole.

(Visited 192 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *