Kombucha Te i Benefici e le Proprietà della nuova Bevanda

La kombucha è la bevanda piú popolare del momento. Si tratta di un Te’ dagli straordinari benefici e proprietà, almeno secondo le star americane che l’hanno resa popolare in tutto il mondo. Madonna, Gwyneth Paltrow, Reese Witherspoon e Leonardo DiCaprio la consumano regolarmente e ne vantano le sue proprietà benefiche per la salute. Di cosa si tratta? Cosa contiene? Ci sono risci per la salute?

Andiamo con ordine. L’origine della kombucha risale a circa 2000 anni fa quando l’imperatore giapponese Inkyo fece arrivare dalla Corea un medico di nome Kombu per curare i suoi disturbi digestivi. Il medico aveva realizzato un composto a base di cereali fermentati. In effetti il Kombucha, almeno in Italia, ancora non è presente, ma può essere realizzato in casa.

kombucha te

Di cosa si tratta

di un te’ nero zuccherato che, grazie all’aggiunta di uno scoby (un disco piatto e molle che è un mix di batteri e lieviti, guardate la foto), fermenta e prende un caratteristico gusto dolciastro e acidulo, un sapore che può ricordare il sidro. Il principio di realizzazione è lo stesso dello yogurt, della birra o di un calice di vino, anch’essi alimenti fermentati da batteri e lieviti.

I benefici della Kombucha

La kombucha viene spesso descritta come un qualcosa che allunga la vita, ma funziona davvero? Una delle sue proprietà è quella probiotica, la stessa dello yogurt: fa arrivare nell’intestino fermenti lattici molto utili all’organismo.

Queste sostanze aumentano infatti la produzione di vitamine del gruppo B e di vitamina C che, favorendo la formazione di anticorpi da parte dei linfociti, stimolano il sistema immunitario. Inoltre servono ad aumentare nell’organismo alcuni acidi (gluconico, acetico, tartarico, ossalico e citrico), che hanno un effetto detossificante sul fegato. Le altre proprietà vantate dalla kombucha, come quelle antiage, non sono ancora state confermate dalla comunità scientifica e da studi, quindi andrebbero per ora ridimensionate.

Gli entusiasti riferiscono anche che la Kombucha è utile per combattere:

  • Problemi di memoria
  • sindrome premestruale
  • Dolori articolari e reumatismi
  • Perdita di appetito
  • Alta pressione sanguigna
  • Stipsi
  • Artrite
  • La crescita dei capelli
  • Problemi di immunità
  • Tumori

 

Come fare la Kombucha in casa da soli

La bevanda in Italia non è ancora in commercio, ma può essere autoprodotta. su Facebook ci sono gruppi di persone che condividono i loro segreti per realizzarla, ad esempio “Kombucha time Italia”, “Kefir, yogurt, kombucha e altro” e “Wild Fermentation Italia”. Ci si può far spedire lo scoby, il lievito necessario ad avviare la produzione che può essere acquistato altrimenti su AMAZON.

Una volta arrivato in possesso dello Scoby, prepariamo un tè nero o verde o anche rooibos, lo zuccheriamo e lo facciamo raffreddare. Mettiamo tutto in un barattolo di vetro immergendo lo scoby. Per creare un ambiente acido che neutralizzi i batteri “cattivi”, aggiungiamo al tè anche un po’ di aceto di mele.

Copriamo con un tessuto traspirante. In sette giorni lo scoby raddoppierà il volume e il tè si sarà trasformato in kombucha. Prima di berlo, mettine via un po’ insieme allo scoby, lo aggiungerai la volta successiva al posto dell’aceto di mele.

Controindicazioni e rischi

Ci sono categorie di persone cui questo tè potrebbe addirittura far male. Con la fermentazione, la kombucha diventa leggermente alcolica, (nell’ordine dell’1%-1,5%), quindi è meglio non farla consumare a bambini e adolescenti oppure ai diabetici, visto il suo contenuto di zucchero. Sconsigliata anche a chi utilizza farmaci che interagiscono con il sistema nervoso, per esempio gli antidepressivi. In questi casi l’uso della kombucha va concordato con un medico.

E’ bene anche controllare che nel corso dei giorni in cui il kombucha viene consumato nel barattolo non proliferino batteri o germi. Se notiamo una patina che si forma sulla superficie è bene buttare tutto.

(Visited 307 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *