Il Laser per le Varici e per la Safena

varici laserSono molte le donne che soffrono di varici, gonfiori, lividi sulle gambe, con i capillari che si rompono senza contare il colorito che si fa grigio, come se la circolazione non funzionasse più. Ma perchè tutto ciò accade? Come mai le vene si ammalano?

Da una parte c’è l’ereditarietà, dall’altra lo lo stile di vita, gli squilibri ormonali, soprattutto durante l’adolescenza e la gravidanza, l’uso della pillola anticoncezionale, un’ alimentazione squilibrata e scorretta, il sovrappeso, il rimanere a lungo in piedi o seduti, la scarsa attività fisica.

Le varici sono vene che si dilatano in cui il sangue circola molto lentamente e, spesso, contro corrente“. Alla base della malattia della varicosi c’è quasi sempre una congenita debolezza della parete delle vene, questo difetto genetico rende quindi deboli anche le valvole presenti nei vasi deputate a consentire una circolazione del sangue dal basso verso l’alto e non viceversa.

Le varici sono la conseguenza di un mal funzionamento della safena, che parte dal piede alla vena femorale, in area inguine questa vena non riesce a effettuare, come dovrebbe, lo scarico del sangue presente nei canali venosi affluenti. Un corretto stile di vita e una regolare attività motoria aiutano a far migliorare il problema: la frequente contrazione dei muscoli delle gambe, infatti, aiuta il sangue a salire verso l’alto utilizzando vie alternative. Se non corretto per tempo, tuttavia, il disturbo si cronicizza e la sintomatologia tende a diventare irreversibile. Soluzione classica è la safe-nectomia o lo stripping della safena.

Da poco viene utilizzato anche il laser a fibre ottiche: invece di asportare la safena come si fa con lo stripping, la si chiude dall’interno introducendo una fibra ottica (mezzo millimetro di diametro) che veicola un raggio laser. Il sangue a questo punto può successivamente risalire attraverso vie collaterali alternative e non più ridiscendere.

L’intervento con il laser avviene in anestesia locale senza la necessita del bisturi, la fibra ottica viene introdotta nella vena da trattare. L’energia laser ne danneggia le pareti interne e determina la sua occlusione e scomparsa. Se si devono trattare vasi più piccoli, soprattutto capillari, la fibra colpisce dal di fuori, attivando una fotocoagulazione. Con questa tecnica è oggi possibile trattare le diverse conseguenze dell’insufficienza venosa.

Prezzo trattamento laser per la safena: circa 600-700 euro per gamba.

(Visited 441 times, 1 visits today)