Apnee Notturne, esami Gratuiti per capire l’Osas

Sono in tanti in Italia che soffrono di Apnee notturne dette anche Osas, Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno. Tra il 4 ed il 7% della popolazione italiane è colpito da questo disturbo che può portare a complicanze Cardiovascolari o Cerebrovascolari. Un progetto pilota, patrocinato dall’Aipas (Associazione italiana pazienti apnee del sonno), offre ora un primo livello di esami gratuiti, semplici e veloci, per le persone che si sospetta siano affette da apnee notturne.

Un sistema di pre-screening che partirà da Ravenna: il paziente che si recherà in farmacia verrà informato sulla patologia e riceverà la proposta di sottoporsi ad un esame domiciliare indolore, da eseguirsi con un semplice apparecchio che registra il numero degli episodi di apnea. Un alto numero di apnee aprirà le porte a uno screening più approfondito.

Le apnee notturne rappresentano una patologia grave che se non trattata comporta rischi cardiovascolari e neurologici. Le persone afflitte da questo disturbo soffrono, inoltre, di eccessiva sonnolenza diurna. «L’Osas – precisa in una nota Giuseppe Plazzi, responsabile del Laboratorio del Sonno di Bologna – è una patologia dovuta al collasso delle prime vie aeree che determina un’ostruzione al passaggio dell’aria». Un problema è rappresentato proprio dallo screening perchè, spiega Plazzi, «stiamo parlando di milioni di persone che dovrebbero essere monitorate per tre giorni all’interno di centri specializzati. Per questo sarebbe importante che nei centri arrivassero solamente i pazienti con diagnosi quasi certa». E proprio in questa fase si inserirà il progetto pilota ravennate che sarà seguito da analoghe iniziative nel resto d’Italia.

(Visited 168 times, 1 visits today)